arredare

PERSONALIZZARE

Spesso si crede che il progetto si concluda con il termine dei lavori di muratori e impiantisti, quando i nuovi locali sono rifiniti e pronti ad accogliere gli ospiti. In realtà il progetto è solamente a metà strada e prosegue con l'arredo e la personalizzazione degli spazi, perché un involucro di qualità è importante, ma non sufficiente. L'arredo di serie spesso si completa con il lavoro dell'architetto che progetta oggetti unici e degli artigiani che li realizzano.
Ecco quindi librerie che prendono forma in nicchie, si plasmano e colmano angoli inutilizzati, armadi che si aprono come scrigni integrati nelle pareti e offrono contenimento attrezzato per stoviglie e capi di abbigliamento.
Spesso anche gli arredi più ordinari diventano straordinari se pensati appositamente in funzione degli ambienti che li ospitano e delle persone che li utilizzeranno. La possibilità di dimensionare gli elementi a misura, la perfetta rispondenza all'utilizzo richiesto, le finiture e i colori armonizzati con il contesto, sono assimilabili ad un lavoro sartoriale, con un risultato che veste perfettamente la casa. Scrivanie, cassettiere, coffee table, tavoli da pranzo, sono solo alcuni esempi di una visione completa dell'abitare di qualità.
Il percorso prosegue con le stoffe, i tendaggi, i rivestimenti, i cuscini che completano letti e divani con tessuti, fantasie e finiture personalizzate che l'architetto crea con l'aiuto di artigiani specializzati. Il progetto è pensiero, e come tale non conosce limiti.


galleria fotografica

9